La “Pellico” alla “Notte Nazionale del Liceo Classico”

Com’è ormai tradizione, la nostra scuola ha partecipato anche quest’anno alla “Notte Nazionale del Liceo Classico”, presso l’auditorium del liceo “Veronese”, portandovi i risultati di un percorso di acquisizione di competenze in verticale, condiviso con tale indirizzo.  Il tema conduttore della serata è stato quello del volo, da Icaro, memorabile personaggio della mitologia classica, fino ai nostri giorni. Ai ragazzi della “Pellico” è stato assegnato il compito di aprire la serata. Gli alunni del corso A hanno portato in scena, con convinzione e pathos, la bella rappresentazione del mito greco di Icaro e del padre Dedalo, ideatore del famoso labirinto. Minosse, re di Creta, vi ha fatto rinchiudere il Minotauro, un mostro terrificante, a cui lo stesso Minosse fa divorare ragazzi e ragazze ateniesi, che ogni anno giungono a Creta come punizione, per il fatto che suo figlio Androgeo è stato ucciso dal re ateniese nel corso di giochi atletici. La rappresentazione è stata accompagnata dalle belle immagini, create dai ragazzi sul tema e proiettate sullo schermo dell’auditorium, con il sottofondo delle struggenti note della musica di Grieg.

La “Pellico” è poi ritornata sul palco con la sezione musicale, la cui orchestra ha presentato al pubblico una rivisitazione del celeberrimo brano “Volare”. Ottima l’interpretazione dei ragazzi, coordinati dai loro docenti, e davvero significativa la partecipazione nell’orchestra stessa anche di ex allievi dell’indirizzo, ora studenti liceali, segno del fatto che la “Pellico” resta nei cuori di chi l’ha frequentata.

 E’ stato emozionante vedere brillare gli occhi dei ragazzi, coinvolti pienamente in qualcosa che, a detta loro, non dimenticheranno. Sono stati guidati nel progetto dai professori Luciana Salvagno, Francesca D’Andrea, Enrico Marchiori, Marco Longhin e Laura Casson per il lavoro sul mito, e dai professori Alessandro Bobisse, Filippo Maretto, Anna Zanella ed Enrico Marchiori per la performance musicale dell’orchestra. 

VIDEO DELLA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO:

https://wetransfer.com/downloads/92e76bf77ce8f7153fe113433c030ad720200118131044/0431babe0dceb1690ba320076bd3b89720200118131044/d90e1b

Progetto di laboratorio creativo “ Riciclarte” della prof. Francesca D’Andrea

“Un cavallo per Troia”, tecnica mista cartapesta più mosaico, misure 200 x 270 cm.

Nato per realizzare le scenografie per lo spettacolo di fine anno dei ragazzi della classe I E, il progetto è stato poi proposto  a tutte le classi, in quanto con  esso si  è voluto favorire l’inclusione sociale, il recupero e rinforzo delle risorse e competenze degli alunni . Durante il secondo quadrimestre, gli alunni hanno frequentato il laboratorio, a classi aperte e in piccoli gruppi.  Ci siamo riuniti solitamente alla quarta e quinta ora del mercoledì, la sesta ora del giovedì, e ancora la terza ora del venerdì e del sabato.  Con alcuni poi abbiamo fatto anche incontri pomeridiani di 2 ore, di martedì e di giovedì.  Ci siamo incontrati per tutto il secondo quadrimestre.  Il clima e la partecipazione sono sempre stati positivi. Nella fase iniziale di studio e progettazione, sono state coinvolte anche le famiglie nella ricerca dei materiali di riciclo che avevamo scelto per il nostro progetto. Durante l’attività̀ si è dato ampio spazio all’espressione personale, tanto da far emergere sia particolari qualità̀ espressive sia difficoltà nelle abilità manuali (in qualche caso, ad esempio, si sono rilevate difficoltà a, ritagliare o modellare). Per tutti gli alunni il laboratorio ha costituito un’occasione di crescita sotto il profilo cognitivo e prassico, è stata, inoltre, un’opportunità̀ per acquistare progressivamente fiducia nelle proprie capacità di espressione migliorando l’integrazione ed il senso di appartenenza. 

Grande successo della “Pellico” alla V “Notte Nazionale del Liceo Classico”

Per il secondo anno consecutivo abbiamo accolto l’invito del Liceo classico cittadino e abbiamo partecipato alla ormai famosa “Notte nazionale”.

Abbiamo avuto così l’opportunità di presentare, dinanzi a una sala gremita, un primo risultato dell’attività, che stiamo portando avanti con il Liceo, per l’acquisizione di competenze in verticale. Il progetto, patrocinato dal MIUR, dal titolo “Didattica delle lingue e delle letterature classiche”, si è proposto qui a Chioggia di condurre i nostri allievi della “Pellico” (corsi tradizionale e musicale), insieme a quelli del Liceo classico, attraverso un percorso di storia della medicina. Ed ecco che partendo da Ippocrate, il cui famoso giuramento è stato declamato in francese dai nostri alunni, si è passati alla lettura di passi di lettere tra Francesco Petrarca e il suo medico curante, Giovanni Dondi Dell’orologio, e poi a Molière, che con “Il Malato immaginario” resta una pietra miliare nella letteratura di tutti i tempi di argomento medico. Poi ancora, passando per Gozzi, si è giunti fino al Novecento con Dino Buzzati, in un alternarsi di performance con i ragazzi liceali. Il tutto impreziosito da disegni belli e significativi e dalle note degli alunni del corso ad indirizzo musicale, guidati dai loro insegnanti. Che dire? Bravissimi tutti i I nostri studenti della “Pellico”, che hanno dimostrato padronanza di quello che hanno fin qui studiato e anche ottima capacità di gestire l’emozione del palcoscenico. Un ringraziamento speciale al Liceo classico, che ci ha gentilmente accolto nel suo auditorium di borgo San Giovanni, e l’auspicio che una esperienza di apprendimento così originale e arricchente possa ripetersi.

I professori Alessandro Bobisse, Laura Casson, Francesca D’Andrea, Filippo Maretto, Luciana Salvagno, Elettra Sessa, Micaela Tiozzo, Cristina Varagnolo, Anna Zanella.

“Pellico” e Liceo Classico “G. Veronese” a tu per tu

 

 

Al via il progetto “Didattica delle Lingue e delle Letterature Classiche”.

 

 

Sta per iniziare il progetto “dLc” (patrocinato dal MIUR, MIBAC ed USR del Veneto) dal titolo “Iatrós philósophos isótheos [il medico innamorato della sapienza è simile a un dio]riconoscere l’antico nel moderno per costruire competenze multidisciplinari in verticale”. Questa attività di ricerca-azione vede, per il secondo anno consecutivo, la “Pellico” incontrare studenti e colleghi del Liceo, per lavorare in continuità tra scuole di ordine diverso.

 

L’argomento ci è sembrato estremamente interessante: si parlerà di medicina. Il tema è attraente per i nostri allievi, dato che molti di loro sembrano già manifestare curiosità per la professione medica e per questo anche i docenti di matematica e scienze, quest’anno, parteciperanno alla ricerca, oltre a quelli di lettere, di lingue straniere, di arte e di strumento musicale.

 

Confidiamo di dare un saggio delle competenze fin lì raggiunte dagli alunni in occasione della V Notte Nazionale del Liceo Classico, alla quale interverremo per parlare di medici, pazienti, medicine e letteratura.

 

Arrivederci all’11 gennaio 2019.

 

Summer camp alla Marchetti e alla Pellico

Venerdì 23 giugno si è conclusa con successo alla “Marchetti” la settimana di attività in lingua inglese organizzata dal nostro istituto comprensivo insieme a “Smarter English”.

Il corso era rivolto agli alunni delle classi 3/4/5 della scuola elementare e della 1/2 media.

Le attività, svolte dalle ore 8.00 alle 13.00, erano tenute da sei insegnanti di madre lingua che operavano in classi composte da dieci alunni.

Una full-immersion dei nostri studenti nel mondo anglofono con varie attività e tanto divertimento.

Le mattinate si sono svolte tra lezioni, break ed attività manuali per la creazione di posters.

Alcuni ragazzi hanno potuto familiarizzare con gli insegnanti anche ospitandoli nelle loro case.

Una bellissima esperienza formativa e di crescita per tutti coloro che hanno partecipato, senz’altro da ripetere negli anni futuri.

 

 

Festa di Diploma

I genitori delle classi quinte delle scuole primarie “Gregorutti” e “Marchetti” sono invitati sabato 10 giugno alle ore 9:00 presso l’Auditorium “S. Nicolò” di Chioggia per la festa di Diploma, che vedrà la partecipazione di alcuni alunni della “S. Pellico”.

A Chioggia i diritti fanno strada

Lunedì 29 Maggio si è svolta la manifestazione per dedicare un parco ai diritti dei bambini. Per raggiungere questa nostra meta le classi terze della scuola Media “S. Pellico”  si sono impegnate in un percorso alla scoperta dei diritti del fanciullo. Per ottenere l’approvazione e il supporto del comune di Chioggia, insieme al consiglio comunale dei ragazzi della scuola “Galileo Galilei” e ad alcune associazioni del territorio, hanno incontrato il Sindaco Ferro accompagnato dall’assessore alla cultura e alla pubblica istruzione Isabella Penzo, dall’assessore al sociale Patrizia Trapella e dalla Dott.ssa Daniela Ballarin dell’ufficio comunale alla pubblica istruzione.

 

 

Dopo un anno di lavoro finalmente è giunto il giorno della manifestazione che si è tenuta ai giardini dell’Isola dell’Unione, che da oggi ha il nome di “Parco dei Diritti dei Bambini”. Durante la manifestazione si è parlato del  lavoro fatto in questi mesi della collaborazione tra le istituzione e anche i pensieri di noi ragazzi. Sono poi stati letti i dieci principi e rappresentati attraverso i disegni elaborati durante l’anno.

 

 

Durante la mattinata la classe 3a della sezione musicale della scuola “Silvio Pellico” ha accompagnato musicalmente tutti i momenti più importanti della manifestazione.

 

 

Grazie a questo importante progetto il comune ci ha permesso di realizzare una targa che indichi che “A Chioggia i Diritti Fanno Strada!”.

 

 

Uscita didattica a Venezia

Mercoledì 10 maggio 2017, le classi II A e II B hanno effettuato una visita didattica al Palazzo Ducale di Venezia.

Lo scopo della visita è stato quello di offrire ai ragazzi una conoscenza più approfondita del

» Read more

1 2