Curricolo d’Istituto

CURRICOLO DI SCUOLA

Curricolo: finalità Oltre alle competenze disciplinari, la nostra scuola intende promuovere l’acquisizione delle otto competenze chiave di cittadinanza (Raccomandazioni del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18.12.2006) La comunicazione nella madrelingua. La comunicazione nelle lingue straniere La competenza matematica La competenza digitale Imparare ad imparare Le competenze sociali e civiche Il senso di iniziativa e l’imprenditorialità (intraprendenza) Consapevolezza ed espressione culturale Obiettivi – Competenze – Valutazione – Modalità I docenti della commissione valutazione e dei dipartimenti per ciascuna disciplina hanno individuato: obiettivi di apprendimento (abilità), ritenuti più idonei alla costruzione di competenze culturali; competenze, come utilizzazione delle conoscenze e delle abilità in particolari contesti, selezionando quelle portatrici di un alto valore culturale-formativo all’interno dello sviluppo del curricolo verticale; valutazione (attuata tramite degli indicatori/descrittori condivisi da ogni ordine di scuola); modalità attraverso le quali promuovere lo sviluppo delle competenze; I docenti delle diverse discipline individuano, in sede dei consigli di classe, la concreta organizzazione degli ambiti di insegnamento, operano le scelte e le soluzioni più efficaci sia dal punto di vista della personalizzazione degli apprendimenti, sia per favorire il successo formativo degli alunni. Struttura del Curricolo Per la realizzazione del Curricolo verticale sono stati organizzati dei Dipartimenti e dei gruppi di lavoro. Dal confronto dei docenti e dalla consultazione di diverso materiale didattico e da un’attenta lettura delle Nuove Indicazioni, il nostro Istituto ha elaborato un modello, che parte dall’individuazione degli obiettivi di apprendimento fino al raggiungimento dei traguardi per lo sviluppo delle competenze al temine dei tre ordini scolastici. All’interno di un simile percorso la continuità degli obiettivi promuove e garantisce lo sviluppo formativo dell’alunno il quale, pur nei cambiamenti evolutivi e nelle diverse istituzioni scolastiche, costruisce la sua identità. Il curricolo d’Istituto è distinto in scuola dell’Infanzia e Primo Ciclo. E’ organizzato per competenze chiave Europee Fa riferimento ai Traguardi per lo sviluppo delle competenze stabiliti dalle Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 Declina le Competenze Chiave Europee in competenze specifiche abilità e conoscenze Indica per ciascuna competenza esempi di compiti significativi e le relative evidenze Prevede tre livelli di padronanza attesi alla fine delle classi III e V della scuola primaria e III della scuola secondaria di primo grado. Nodi Disciplinari Italiano: Ascoltare, Comprendere, Verbalizzare con lessico adeguato, Riflettere sulla lingua Storia-Geografia: Conoscenza della propria identità culturale, Rapporto causa-effetto, Lessico specifico, Orientamento Matematica: Tecniche operative di calcolo, Soluzione dei problemi, Cogliere analogie e differenze, Individuare rapporti di causa/effetto, Analizzare le informazioni Scienze: Osservare, Formulare ipotesi, Verificare, Riprodurre, Lingua: Ascoltare,Comprendere,Verbalizzare con lessico adeguato,Riflettere sulla lingua, Conoscere nuove culture: differenze e analogie Tecnologia: Conoscenza e funzione dei materiali, degli strumenti, Uso dei linguaggi specifici, dei processi di produzione e del loro impatto sull’ambiente Arte e Immagine / Musica: Comunicare, Interpretare, Rappresentare Corpo e movimento. Avere consapevolezza di sé attraverso l’ascolto del proprio corpo, Sapersi adattare alle variabili spaziali e temporali, Conoscere il rispetto, la collaborazione e una sana competizione

EVENTUALI ASPETTI QUALIFICANTI DEL CURRICOLO

Curricolo verticaleL’istituto si sta dotando di un curricolo verticale. I dipartimenti e le classi parallele realizzano UDA trasversali e verticali per creare continuità e prerequisiti e rendere il processo di apprendimento fluido , continuo e a step trasversali. Le tematiche sono legate alle competenze di cittadinanza.


Proposta formativa per lo sviluppo delle competenze trasversaliA partire dai documenti sopra indicati, all’interno del nostro Istituto si sta svolgendo un lavoro di ricerca e di elaborazione, nei vari ordini scolastici e nei vari ambiti disciplinari, per giungere alla stesura di un Curricolo Verticale e trasversale per competenze. Esso rappresenta: • uno strumento di ricerca flessibile, che deve rendere significativo l’apprendimento • l’attenzione alla continuità del percorso educativo all’interno dell’Istituto e al raccordo con la scuola secondaria di secondo grado • l’esigenza del superamento dei confini disciplinari • un percorso finalizzato alla promozione delle competenze disciplinari e trasversali (di Cittadinanza) dei nostri allievi


Curricolo delle competenze chiave di cittadinanzaIl curricolo di istituto mira a sviluppare competenze chiave di cittadinanza legate : costruzione del sé ( imparare ad imparare e progettare), rapporto con la realtà ( risolvere problemi, individuare relazioni e collegamenti , relazione con gli altri ( partecipare, collaborare, comunicare e comprendere) CURRICOLO TRASVERSALE: COMPETENZE CHIAVE E COMPETENZE BASE In coerenza con il quadro delle competenze – chiave per l’apprendimento permanente definite dal Parlamento Europeo e dal Consiglio dell’Unione europea la commissione predisposta alla redazione del curricolo, ha elaborato una progettazione educativo didattica per nuclei tematici trasversali riferiti a sviluppo di competenze nei vari ambiti, stabilendo percorso, conoscenze/abilità e competenze in uscita. “Per adattarsi in modo flessibile a un mondo in rapido mutamento e caratterizzato da forti interconnessioni, ciascun cittadino dovrà disporre di un’ampia gamma di competenze chiave, una combinazione di conoscenze, abilità e attitudini appropriate al contesto.” La nozione di competenze chiave serve a designare le competenze necessarie e indispensabili che permettono agli individui di prendere parte attiva in molteplici contesti sociali e contribuiscono alla riuscita della loro vita e al buon funzionamento della società; sono tali se forniscono le basi per un apprendimento che dura tutta la vita, consentendo di aggiornare costantemente conoscenze e abilità in modo da far fronte ai continui sviluppi e alle trasformazioni. Secondo il D.M. n. 139 del 22 agosto 2007 le competenze di base sono articolate in quattro gruppi detti Assi Culturali: Asse dei Linguaggi L’asse dei linguaggi ha l’obiettivo di fare acquisire allo studente la padronanza della lingua italiana come ricezione e come produzione, scritta e orale; la conoscenza di almeno una lingua straniera; la conoscenza e la fruizione consapevole di molteplici forme espressive non verbali; un adeguato utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione Asse Matematico Riguarda la capacità di utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico, di confrontare e analizzare figure geometriche, di individuare e risolvere problemi e di analizzare dati e interpretarli, sviluppando deduzioni e ragionamenti Asse Scientifico – Tecnologico Riguarda metodi, concetti e atteggiamenti indispensabili per porsi domande, osservare e comprendere il mondo naturale e quello delle attività umane e contribuire allo sviluppo di queste ultime nel rispetto dell’ambiente e della persona. Asse storico-sociale Riguarda la capacità di percepire gli eventi storici a livello locale, nazionale, europeo e mondiale, cogliendone le connessioni con i fenomeni sociali ed economici; l’esercizio della partecipazione responsabile alla vita sociale nel rispetto dei valori dell’inclusione e dell’integrazione. Tale articolazione, allo scopo di sviluppare la finalità dell’apprendimento permanente, trova compimento nelle cosiddette competenze chiave per la cittadinanza le quali includono tutto il sistema educativo e istruttivo, in quanto l’approccio metodologico e strutturale prevede l’essenziale trasversalità delle competenze.


– Scuola Secondaria di I grado “S. Pellico”

– Scuole Primarie “Marchetti” e Gregorutti

– Scuola dell’Infanzia “Padoan”