Saggio di fine anno alla Silvio Pellico, con l’insegnante Micaela Tiozzo

Giovedì 30 maggio, nell’aula magna della scuola secondaria “S. Pellico” di Chioggia si è tenuto il saggio di fine anno di pianoforte a cura della professoressa Micaela Tiozzo.

L’esibizione – durata oltre un’ora e mezza – ha visto protagonisti tutti gli allievi delle classi prima, seconda e terza. Il repertorio prevedeva esecuzioni solistiche e arie classiche da Bach, Mozart, Puccini e Verdi, fino a brani contemporanei come ad esempio i Queen gettonatissimi dopo “Bohemian Rhapsody”. I ragazzi si sono cimentati anche nella pratica del pianoforte a quattro mani, in un duetto tra piano e violino e supportando una voce solista, davanti ai genitori e agli amici che non hanno lesinato applausi generosi.

La Giornata della musica a Mira

Sabato 11 maggio la classe terza “E” ad indirizzo musicale della nostra scuola secondaria di I grado “S. Pellico”, ha partecipato alla “Giornata della musica“, un evento a cui hanno preso parte tutte le scuole ad indirizzo musicale della provincia di Venezia aderenti alla Rete omonima e organizzato dalla scuola capofila, la “Luigi Nono” di Mira, nel meraviglioso scenario di villa Leoni, immersa nel suo splendido parco: .

Per i nostri ragazzi è stato un momento molto importante, per vedere e capire realtà simili alla loro, ma diverse sotto molti aspetti; essi hanno suonato in formazione orchestrale, eseguendo con successo tre brani: Tinga layo, Jamaican lullaby ed il Brindisi dell’opera La Traviata di Giuseppe Verdi.

Questa esperienza ha inoltre permesso ai ragazzi di verificare il loro livello di preparazione, oltre a scoprire realtà strumentali diverse da quelle presenti nella nostra scuola, come ad esempio classi di violoncello, flauto traverso, percussioni, sassofono e tromba.

I nostri alunni sono stati contenti della propria esecuzione ed hanno ascoltato con interesse e critica costruttiva quelle di alcune formazioni di altre scuole.

A giorni arriveranno le foto ed il video della giornata, che aggiungeremo al presente articolo e arricchiranno un ricordo bellissimo che, speriamo, si possa ripetere il prossimo anno.

Grande successo della “Pellico” alla V “Notte Nazionale del Liceo Classico”

Per il secondo anno consecutivo abbiamo accolto l’invito del Liceo classico cittadino e abbiamo partecipato alla ormai famosa “Notte nazionale”.

Abbiamo avuto così l’opportunità di presentare, dinanzi a una sala gremita, un primo risultato dell’attività, che stiamo portando avanti con il Liceo, per l’acquisizione di competenze in verticale. Il progetto, patrocinato dal MIUR, dal titolo “Didattica delle lingue e delle letterature classiche”, si è proposto qui a Chioggia di condurre i nostri allievi della “Pellico” (corsi tradizionale e musicale), insieme a quelli del Liceo classico, attraverso un percorso di storia della medicina. Ed ecco che partendo da Ippocrate, il cui famoso giuramento è stato declamato in francese dai nostri alunni, si è passati alla lettura di passi di lettere tra Francesco Petrarca e il suo medico curante, Giovanni Dondi Dell’orologio, e poi a Molière, che con “Il Malato immaginario” resta una pietra miliare nella letteratura di tutti i tempi di argomento medico. Poi ancora, passando per Gozzi, si è giunti fino al Novecento con Dino Buzzati, in un alternarsi di performance con i ragazzi liceali. Il tutto impreziosito da disegni belli e significativi e dalle note degli alunni del corso ad indirizzo musicale, guidati dai loro insegnanti. Che dire? Bravissimi tutti i I nostri studenti della “Pellico”, che hanno dimostrato padronanza di quello che hanno fin qui studiato e anche ottima capacità di gestire l’emozione del palcoscenico. Un ringraziamento speciale al Liceo classico, che ci ha gentilmente accolto nel suo auditorium di borgo San Giovanni, e l’auspicio che una esperienza di apprendimento così originale e arricchente possa ripetersi.

I professori Alessandro Bobisse, Laura Casson, Francesca D’Andrea, Filippo Maretto, Luciana Salvagno, Elettra Sessa, Micaela Tiozzo, Cristina Varagnolo, Anna Zanella.

L’orchestra della “Pellico” alle celebrazioni della Virgo Fidelis

Anche quest’anno l’orchestra della scuola secondaria “S. Pellico” è stata invitata in piazza Europa a Sottomarina, in occasione della ricorrenza della Virgo Fidelis, patrona dell’Arma dei Carabinieri, che si celebra il 21 novembre e che quest’anno in particolare ricordava il 15° anniversario della sanguinosa strage di Nassiriya del 2003.

Alla presenza delle forze dell’ordine del territorio, delle associazioni di volontariato dei Carabinieri e della Protezione Civile e del presidente del consiglio comunale Endri Bullo, gli alunni della classe 3^ E ad indirizzo musicale della “Pellico” hanno eseguito dal vivo alcuni inni, l’Inno nazionale italiano e La leggenda del Piave, durante l’alzabandiera e la deposizione della corona ai piedi del monumento.

Al termine, i docenti sono stati ringraziati personalmente dalle alte cariche presenti e alcuni alti ufficiali, che avevano particolarmente apprezzato la preparazione musicale e la compostezza dei nostri ragazzi, hanno voluto personalmente stringere loro la mano, con grande soddisfazione da parte degli alunni, che si sono sentiti gratificati per il lavoro svolto e per il contributo apportato alla cerimonia.

 

 

 

 

“Pellico” e Liceo Classico “G. Veronese” a tu per tu

 

 

Al via il progetto “Didattica delle Lingue e delle Letterature Classiche”.

 

 

Sta per iniziare il progetto “dLc” (patrocinato dal MIUR, MIBAC ed USR del Veneto) dal titolo “Iatrós philósophos isótheos [il medico innamorato della sapienza è simile a un dio]riconoscere l’antico nel moderno per costruire competenze multidisciplinari in verticale”. Questa attività di ricerca-azione vede, per il secondo anno consecutivo, la “Pellico” incontrare studenti e colleghi del Liceo, per lavorare in continuità tra scuole di ordine diverso.

 

L’argomento ci è sembrato estremamente interessante: si parlerà di medicina. Il tema è attraente per i nostri allievi, dato che molti di loro sembrano già manifestare curiosità per la professione medica e per questo anche i docenti di matematica e scienze, quest’anno, parteciperanno alla ricerca, oltre a quelli di lettere, di lingue straniere, di arte e di strumento musicale.

 

Confidiamo di dare un saggio delle competenze fin lì raggiunte dagli alunni in occasione della V Notte Nazionale del Liceo Classico, alla quale interverremo per parlare di medici, pazienti, medicine e letteratura.

 

Arrivederci all’11 gennaio 2019.

 

Visita a Radio Company

Lunedì 5 novembre, per i ragazzi della classe III E ad indirizzo musicale della scuola secondaria di I grado “S. Pellico”ed i loro insegnanti di strumento, è stato un pomeriggio particolarmente interessante: » Read more

L’evoluzione dell’uomo

Video che riassume il lavoro di ricerca svolto durante l’anno scolastico 2017-18 dagli alunni della classe 3^B, sotto la guida della tirocinante Chiereghin Carla.

 

Concerto finale dell’orchestra della sezione musicale

Giovedì 31 maggio 2018 alle ore 18:00, presso l’Auditorium “S.Niccolò” di Chioggia, si è tenuto il consueto concerto di fine anno scolastico degli alunni della sezione ad indirizzo musicale della scuola secondaria di I grado “S. Pellico”, oramai divenuto un appuntamento molto atteso, con una sala stracolma di gente e tante persone in piedi.

I ragazzi, come solito, emozionati ma felici di mostrare quanto appreso durante il percorso scolastico, hanno eseguito i vari brani con serietà, impegno e bravura, sostenuti durante l’esibizione dai loro insegnanti: nello specifico, il professore di clarinetto Michele Arrighi, il professore di violino Filippo Maretto, la professoressa di pianoforte Micaela Tiozzo – che ha anche presentato la serata – ed il professore di chitarra Alessandro Bobisse, che ha diretto l’orchestra di oltre 70 elementi, formata da tutti gli alunni delle tre classi.

I brani eseguiti sono stati molto apprezzati e sonoramente applauditi: l’inno nazionale inglese “God save the Queen”, il canone israeliano, tre brani sudamericani molto ritmati ed infine la famosissima “Marcia di Radetzky” di Johann Strauss padre, per l’occasione bissata ed accompagnata dall’applauso del pubblico, come fosse il concerto di capodanno.

Presenti all’evento il vicesindaco Marco Veronese, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, reggente dell’Istituto Comprensivo “Chioggia 1”, prof.ssa Antonella Zennaro, la vicaria prof.ssa Eloisa Bonaldo e numerosi insegnanti dell’intero istituto.

La storia siamo noi

“Spazio al tempo… viaggiando nella storia” ed il nostro viaggio è partito proprio così, regalandoci quel poco di tempo che basta a noi insegnanti per portare i nostri bambini verso mondi meravigliosi ed inaspettati. Le programmazioni per l’anno che verrà nascono sempre così, da un sogno condiviso e dall’entusiasmo di realizzarlo insieme.

Ed ecco che, nei primi mesi di scuola, l’extraterrestre BipBip ci dona una macchina del tempo per farci conoscere e rivivere importanti civiltà del passato.

Questo percorso è stato messo in scena venerdì 18 Maggio al Teatro don Bosco dai bambini della Scuola dell’Infanzia “Padoan” di Chioggia.

Dai primitivi agli Egizi, dai Romani ai cavalieri del Medioevo, passando per la Luna e arrivando ai giorni nostri, all’epoca dei “nativi digitali”, più scaltri di noi con pc, smartphone e tablet.

Un crescendo di emozioni. Musiche d’epoca, recitazione dei bimbi di 5 anni, balli ben preparati e sempre insaporiti dalla creatività e ed imprevedibilità dei bambini; tutti insieme, nessuno escluso, hanno contribuito al calore e ai colori di questo spettacolo divenuto festa. Il coinvolgimento di genitori e nonni ci ha permesso scenografie e costumi molto curati.

Presenti anche il Sindaco e l’assessora e molti compagni di viaggio.

L’extraterrestre alla fine ci lascia un invito importante: la terra è il pianeta più bello dell’Universo, ne dobbiamo avere cura e rispettarlo. Come? Sono piccolo? Sono da solo?… “Goccia dopo goccia nasce un fiume… se una voce sola si sente poco, insieme a tante altre diventa un coro, un grattacielo immenso comincia da un mattone, un passo dopo l’altro si va lontano”…

Ecco come, così tutto è possibile.

 

 

1 2 3 4 9